Sudamina o miliaria: di cosa si tratta?
Sudamina o miliaria: di cosa si tratta?

Maria Cristina Luvarà, 25 luglio 2017

La sudamina, o miliaria, si verifica quando le ghiandole sudoripare cutanee sono bloccate e il sudore prodotto non può raggiungere la superficie della pelle per evaporare. Questo provoca l'infiammazione che si traduce in un'eruzione cutanea. Il blocco delle ghiandole sudoripare può avvenire nelle pieghe cutanee, come colllo, ascelle o inguine, dove la pelle rimane a contatto con la pelle adiacente, il che rende difficile la circolazione dell'aria ed impedisce l'evaporazione del sudore.

Le possibili cause sono:

  1. indossare indumenti aderenti e non traspiranti, che impediscono l'evaporazione del sudore;
  2. creme e unguenti ad azione occludente;
  3. effetto collaterale di alcuni farmaci o di alcune malattie con sudorazione profusa.

Il rash cutaneo si presenta con una miriade di piccolissime vescicole su cute arrossata con sensazione di prurito o punture sulla pelle. Questi sintomi sono dovuti all'infiammazione degli strati superificiali cutanei e la sensazione pungente è simile alla sensazione di scottature lievi. I sintomi sono gli stessi nei bambini e negli adulti. la diagnosi è fatta tramite esame fisico. Spesso si risolve spontaneamente quando la pelle torna ad essere arieggiata e raffreddata. Nei casi più lievi, basta applicare una crema lenitiva ad azione assorbente.  La terapia medica si rende necessaria se si sovrappone un'infezione batterica o micotica.

Strategie per prevenire la sudamina sono:

  1. evitare di stare in luoghi umidi e caldi;
  2. indossare abiti larghi realizzati con indumenti traspiranti come il cotone;
  3. usare aria condizionata o ventilatori;
  4. mantenere la pelle pulita con bagni frequenti o docce;
  5. perdere peso, per non avere occlusione delle pieghe cutanee.

Nata a Perugia nel 1963. È laureata in Medicina e Chirurgia e Specialista in Dermatologia e Venereologia - Dermatologia Cosmetologica - Dermatologia Tropicale. Vive e lavora a Reggio Calabria. Esercita la Libera professione come Dermatologo Clinico.  Particolare attenzione per le patologie che hanno nella cute l'organo primario o secondario di manifestazione, si occupa di Psicodermatologia e di Rimozione Tatuaggi. Ha una consolidata esperienza in Urgenze/Emergenze dermatologiche grazie alla ventennale attività ospedaliera. Fa parte dell’Equipe Sanitaria dell’Associazione Pantere Verdi Protezione Civile ed è Docente di Dermatologia e Tricologia presso Scuole di Formazione Addestramento Professionale Indirizzo Estetista – Acconciatore – Tatuatore. Intensa la sua attività divulgativa presso Istituti Scolastici cittadini su tematiche dermatologiche prevalentemente d’interesse adolescenziale.  Relatore e autore di articoli su argomentazioni cliniche, diagnostiche, terapeutiche, epidemiologiche inerenti la specializzazione

Commenti