Che cos’è l’artrite reumatoide? 

L’artrite reumatoide è una forma autoimmune di artrite, più diffusa, che colpisce circa l’1% della popolazione mondiale, sia a livello articolare sia a livello dei tessuti epidermici, polmonari, oculari e i vasi sanguigni. Generalmente, si verifica simultaneamente, ad esempio su mani e ginocchia, e nel tempo si verificano evidenti deformità. Può comparire a qualunque età sia negli uomini che nelle donne, anche se queste ultime risultano maggiormente colpite.

Nel nostro paese sono circa 400mila i casi stimati e sono circa il doppio gli italiani che rischiano l’invalidità a causa dell’artrite reumatoide o altre forme di artrite.

Quali sono le cause e i fattori di rischio dell’artrite reumatoide? 

Le cause principali per la comparsa dell’artrite reumatoide sono:
  • Fattori genetici e predisposizione familiare;
  • Fattori ormonali, probabilmente riferibili agli estrogeni (ormoni femminili);
  • Fumo e inquinamento atmosferico.

I sintomi dell’artrite reumatoide:

L'artite reumatoide si manifesta principalmente sulle articolazioni, attraverso un'infiammazione e un gonfiore di esse, che può essere lieve o grave, in base alla sua progressione. 

Rigidità e dolori articolari sono nella maggior parte dei casi i sintomi più comuni, principalmente nella prima parte della giornata, in concomitanza con il risveglio. Anche stanchezza e debolezza, perdita di peso e di appetito e una leggera febbriciola. 

Come diagnosticare l’artrite reumatoide?

Non sempre è facile diagnosticare la presenza di artrite reumatoide in quanto la sintomatologia molto spesso è sfumata o per nulla significativa di tale patologia. Pertanto, la diagnosi di certezza spesso è tardiva e viene formulata con:

Quali sono i trattamenti a supporto dell’artrite reumatoide?

Considerata la difficoltà a formularne la diagnosi, altrettanto complesso risulta il trattamento terapeutico. Attualmente le strategie terapeutiche adottate consistono in:
  • FANS;
  • Preparati cortisonici;
  • Farmaci antireumatici (DMARD);
  • Farmaci biologici (di recente adozione);
  • Fisioterapia e presidi sanitari.
In ultima analisi, il trattamento chirurgico può essere indicato nelle forme evolute, dolorose ed invalidanti di artrite reumatoide.

A questo link trovate le strutture sanitarie e gli ospedali dove è possibile diagnosticare e curare l’artrite reumatoide in Italia e in Europa.