ENTE ECCLESIASTICO OSPEDALE GENERALE REGIONALE MIULLI


Rating:
i
Badges

 

L’Ospedale Miulli, nel corso della sua esistenza, ha acquisito vaste benemerenze in campo sociale e sanitario crescendo non solo nella struttura ma anche nella mentalità, divenendo una complessa organizzazione che ha al suo centro il paziente, in cui si tenta tenacemente di fare di tutto il personale una efficiente e ben integrata comunità al servizio del malato. Ne sono testimonianza i riconoscimenti ufficiali: il 5-8-1938 l’Ospedale “Miulli” veniva classificato di terza categoria; il 29-11-1962 passava di seconda categoria; il 23 –8-1967 di prima categoria.

A seguito dell’entrata in vigore della Riforma Sanitaria e della legge n. 132 del 12-2-1968, l’Ospedale Miulli, in considerazione dei documenti custoditi nel suo archivio storico che confermano in maniera chiara ed inequivocabile che l’amministrazione dell’opera era stata sempre nelle mani della Chiesa, conservava la sua autonomia ed otteneva in data 12-1-1973 con Decreto n. 240 del Presidente della Giunta Regionale della Puglia, la classificazione di Ospedale Generale Regionale in considerazione del numero dei posti letto (oltre 1.000), delle numerose altre specializzazioni, dell’hinterland servito. A questo ultimo riconoscimento fece seguito il Decreto del Ministro della Sanità del 10-1-1974 con cui “i servizi ed i titoli acquisiti dal personale dell’ospedale “Miulli” con sede in Acquaviva (Bari) sono equiparati ai servizi ed ai titoli acquisiti dal personale in servizio presso gli Ospedali Generali Regionali dipendenti da Enti Ospedalieri”.

Offerta sanitaria

Volume attività: n.d i
Volume attività: n.d i
Volume attività: n.d i
Volume attività: n.d i
Volume attività: n.d i
Volume attività: n.d i
Serve aiuto?