Intervento cardiochirurgico di rivascolarizzazione di una o più arterie coronarie mediante inserimento a ponte fra l'aorta e l'arteria coronaria (al di là della lesione che l'ha ostruita) di un tratto di vaso, prelevato in genere dalla vena safena della gamba del paziente stesso. In alternativa si può collegare chirurgicamente un'arteria toracica, la mammaria interna di sinistra, alla coronaria ostruita. L'intervento viene effettuato per la terapia di alcune forme di cardiopatia ischemica: le indicazioni variano però in base alla severità dei sintomi, al grado di coinvolgimento delle arterie coronarie e alla funzionalità cardiaca complessiva.

Bypass aorto-coronarico nella tua città