Cistite

Illustrazione 3d della vescica e dei reni per descrivere la Cistite

 

La cistite è un'infiammazione della vescica urinaria. Nella maggior parte dei casi, la causa dell'infiammazione è un'infezione che coinvolge il tessuto che riveste internamente le vie urinarie. Possono esserne responsabili diversi tipi di batteri, tra questi il più frequentemente implicato è l’Escherichia coli. I batteri possono raggiungere la vescica dall’uretra oppure direttamente attraverso il flusso ematico. La cistite è un tipo comune di infezione delle vie urinarie e di solito costituisce più un fastidio che un motivo di grave preoccupazione.

 

Più raramente, invece, la cistite può essere conseguente all’assunzione di farmaci o sostanze irritanti come quelle che possono essere contenute in certi prodotti per l’igiene intima.

 

 

Indice degli argomenti

 

 

Descrizione e sintomi della cistite

I casi lievi di cistite generalmente migliorano da soli entro qualche giorno. Tuttavia, alcune persone possono sperimentano frequentemente episodi di cistite cronica e potrebbero aver bisogno di un trattamento regolare a lungo termine. Vi è  anche la possibilità che la cistite possa condurre verso infezioni più gravi, a carico dei reni ad esempio. Questo accade quando i batteri che colonizzano la vescica, riescono a risalire sino a livello renale.

 

La cistite colpisce prevalentemente le donne e la sua frequenza aumenta con l’età, poiché è favorita da alcuni cambiamenti fisiologici che si verificano durante la menopausa.

 

I principali sintomi della cistite comprendono:

  • dolore, bruciore, in particolar modo durante la minzione;
  • bisogno di urinare più spesso con sensazione di urgenza, nonostante la poca quantità di urina;
  • urina scura, torbida o con un forte odore;
  • dolore o sensazione di pressione nell'area pelvica;
  • ematuria.

 

Nei bambini la cistite può anche essere accompagnata da febbre, riduzione dell’appetito e vomito.

 

Se il dolore pelvico e le difficoltà a urinare sono frequenti e durano a lungo, è possibile che si tratti di cistite interstiziale. Quest’ultima è una condizione della vescica poco nota che si riscontra soprattutto nelle donne di mezza età. A differenza della normale cistite, non c'è infezione evidente nella vescica e gli antibiotici non aiutano.

 

Se trattata prontamente e correttamente, la cistite porta raramente a complicazioni. Tuttavia, se non è trattata ed è di origine infettiva, l’infezione potrebbe estendersi ai reni e danneggiarli. I bambini piccoli e gli anziani sono a maggior rischio di danni ai reni da infezioni della vescica perché i loro sintomi sono spesso trascurati o scambiati per altre condizioni.

 

 

 

 

 

Come si effettua la diagnosi della cistite?

Oltre all’esame dei segni e dei sintomi, la cistite può essere diagnosticata con alcuni test clinici.

 

L’analisi delle urine permette di determinare se nelle urine sono presenti batteri, sangue o pus. In tal caso, può essere effettuata una coltura batterica delle urine.

 

In casi persistenti, può essere effettuata una cistoscopia con l’inserimento nella vescica di un cistoscopio (un tubo sottile con una telecamera) attraverso l'uretra, per visualizzare il tratto urinario alla ricerca di segni di malattia. Non si tratta di un esame prescritto frequentemente, così come in genere non è necessario un test di imaging (come una radiografia-rx o un’ecografia), che può tuttavia essere utile in alcuni casi, specialmente quando non viene rilevata alcuna prova di infezione, per scoprire se vi sono altre cause responsabili dell’infiammazione della vescica.

 

 

Come fare prevenzione per la cistite

L’assunzione di molti liquidi, specialmente di acqua, è una delle basi per la prevenzione della cistite.

Può essere utile assecondare lo stimolo alla minzione con movimenti dall'avanti all’indietro per evitare che i batteri passino dal distretto anale all'uretra. Le persone suscettibili alle infezioni dovrebbero preferire la doccia rispetto al bagno in vasca. Non bisogna trattenere l’urina ed è bene svuotare completamente la vescica più volte al giorno.

Le donne dovrebbero inoltre evitare deodoranti spray nell’area genitale, per non irritare l’uretra o la vescica. Gli indumenti intimi non dovrebbero essere troppo stretti né di tessuti sintetici, per non produrre irritazioni, arrossamenti e pruriti che potrebbero preparare un terreno favorevole alle infezioni batteriche.

 

 

 

Illustrazione della parete di una vescica sana e con infiammazione causata da cistite

 

 

Cure e trattamenti per la cistite

Il trattamento della cistite dipende dalla causa scatenante. Quando la cistite è di origine batterica, il trattamento prevede in genere la somministrazione di antibiotici. La durata del trattamento varia a seconda del tipo e della gravità dell'infezione e della storia clinica del paziente.

Il trattamento della cistite interstiziale è più complesso e può prevedere l'utilizzo di farmaci assunti per via orale, iniettati o anche infiltrati in vescica, manipolazioni della vescica stessa o la stimolazione di terminazioni nervose allo scopo di far diminuire il dolore o la frequenza della minzione.

 

 

Fonti

  • Ministero della Salute;
  • Carone, Roberto, et al. "Paper Statement. Le infezioni urinarie non complicate del basso tratto urinario... oltre le Linee Guida." (2020);
  • Warren, John W., et al. "Guidelines for antimicrobial treatment of uncomplicated acute bacterial cystitis and acute pyelonephritis in women." Clinical Infectious Diseases4 (1999): 745-759;
  • Uroweb.
In sintesi

La cistite è l'infiammazione della vescica, spesso causata da un'infezione del tratto urinario, che si manifesta più di frequente nelle donne.

Strutture in evidenza

Tutte le strutture     Contattaci

Ricerche degli utenti

  • Diabete gestazionale

    Il diabete gestazionale è un aumento nei livelli di glicemia che si manifesta nel secondo o terzo trimestre di gravidanza in una donna in precedenza esente dalla malattia.

  • Disfunzione erettile

    La disfunzione erettile è l'incapacità di ottenere o mantenere un'erezione sufficiente a condurre e portare a termine un rapporto sessuale soddisfacente.

  • Densitometria ossea (MOC o Mineralometria Ossea Computerizzata)

    La Densitometria ossea (MOC, Mineralometria Ossea Computerizzata) è una metodica diagnostica radiografica che consente la valutazione e la quantificazione della densità minerale delle ossa.

  • Dermatoscopia (Epiluminescenza)

    La dermatoscopia, o Epiluminescenza, è un esame di accertamento diagnostico non invasivo atto a riconoscere precocemente i melanomi o altri tumori della pelle.

  • Ecografia transvaginale

    L'ecografia transvaginale è un esame diagnostico utile per esaminare l'apparato riproduttivo femminile tramite una sonda a ultrasuoni collocata in sede intra-vaginale.

Informati: la salute con Ihealthyou

In Ihealthyou crediamo nella forza della condivisione e delle comunità e per questo motivo abbiamo pensato ad uno spazio che possa raccogliere persone interessate a informarsi, incontrarsi e ad abbracciare uno stile di vita consapevole sui temi della prevenzione e della cura della salute. Entra a far parte anche tu della nostra community su Facebook!



Entra nella community

Iscriviti alla newsletter di Ihealthyou:
scopri come prenderti cura della tua salute!