Criptorchidismo

Illustrazione di un organo genitale maschile per descrivere il Criptorchidismo

 

Per criptorchidismo si intende l’assenza di uno o entrambi i testicoli nella borsa scrotale alla nascita, dovuto all’arresto lungo il fisiologico tragitto di discesa dall’addome. È uno dei disturbi pediatrici più comuni delle ghiandole endocrine maschili e il disturbo genitale più comune identificato alla nascita.

 

L’American Urological Association riporta che il 3-4% dei maschi neonati dopo una gravidanza di durata regolare e il 21% di quelli nati prematuramente hanno un testicolo ritenuto. Di solito, è solo un testicolo a non scendere. La ritenzione doppia si verifica nel 10% dei casi di criptorchidismo.

 

Nella gran parte dei casi, tuttavia, il testicolo ritenuto si sposta da solo nella posizione corretta, entro i primi mesi di vita.

 

 

Quali sono le cause del criptorchidismo?

Nella maggior parte dei bambini con criptorchidismo non si riesce a individuare una causa di questa condizione. Potrebbe trattarsi di un’anomalia dei testicoli. In altri casi, c'è un problema meccanico: i testicoli scendono ma mancano lo scroto, finendo invece vicino allo scroto stesso: si parla in questo caso di "testicoli ectopici". Oppure il criptorchidismo può derivare dal fatto che gli ormoni del bambino non riescono a stimolare i testicoli normalmente. Nessuno studio ha dimostrato che il problema possa essere dovuto all’alimentazione o a comportamenti della madre durante la gravidanza.

 

 

 

 

Quali sono le possibili complicazioni del criptorchidismo?

Affinché i testicoli si sviluppino e funzionino normalmente, devono trovarsi in un ambiente leggermente più fresco della normale temperatura corporea, condizione che si verifica quando sono correttamente posizionati nello scroto. Il criptorchidismo è spesso ritenuto un problema di lieve entità, ma le sue complicazioni possono essere gravi.

  • cancro ai testicoli. Di solito si sviluppa nelle cellule del testicolo che producono spermatozoi immaturi. Non se ne conosce la causa, ma gli uomini con criptorchidismo presentano un maggior rischio di cancro ai testicoli;
  • problemi di fertilità. Un basso numero di spermatozoi, una scarsa qualità dello sperma e una diminuzione della fertilità sono più probabili tra gli uomini che hanno avuto un testicolo ritenuto. Questi prolemi possono essere dovuto a uno sviluppo anomalo del testicolo e possono peggiorare se la condizione non viene curata per un lungo periodo di tempo.

 

Altre complicazioni legate al criptorchidismo includono:

  • torsione testicolare: si tratta di una torsione del cordone spermatico, che contiene vasi sanguigni, nervi e il tubo che trasporta lo sperma dal testicolo al pene. Questa condizione dolorosa interrompe il sangue al testicolo e, se non viene trattata tempestivamente, potrebbe comportare la perdita del testicolo. La torsione testicolare si verifica dieci volte più spesso nei testicoli ritenuti rispetto ai testicoli normali;
  • trauma: se un testicolo si trova nella zona inguinale, potrebbe essere danneggiato dalla pressione contro l'osso pubico;
  • ernia inguinale. Se l'apertura tra l'addome e il canale inguinale è troppo allentata, una parte dell'intestino può spingere nell'inguine.

 

 

Quali sono la diagnosi e il trattamento del criptorchidismo?

In circa un caso su cinque, il criptorchidismo viene diagnosticato dopo l’infanzia.

 

Un testicolo che non può essere sentito in un esame fisico è chiamato "non palpabile". I testicoli non palpabili possono essere nell'addome (ritenuti), assenti o molto piccoli (atrofici). È importante scoprire se un testicolo non palpabile è un caso di criptorchidismo: un testicolo ritenuto rimasto all'interno dell'addome potrebbe infatti formare un tumore nel corso della vita. Questo tipo di tumori spesso non vengono notati fino a quando diventa abbastanza grande o provoca sintomi. Sfortunatamente, non esiste un test, come un'ecografia, che possa dimostrare in modo definitivo se un testicolo è presente.

 

La chirurgia (orchidopessi) è l'unico modo per scoprirlo con certezza. Spesso viene eseguita per via laparoscopica, con tubi sottili inseriti nel corpo del bambino attraverso una piccola incisione. Viene utilizzata una telecamera speciale per una visualizzazione dell’area. Il chirurgo troverà una delle seguenti situazioni:

  • vasi sanguigni testicolari che terminano alla cieca, dimostrando che non c'è testicolo;
  • vasi che lasciano l'addome, provando che non c'è nessun testicolo nell'addome;
  • un testicolo nell'addome. In questo caso, il testicolo, può essere riportato nello scroto oppure rimosso, in base alle sue condizioni.

 

La terapia farmacologica (hCG in associazione o meno con hMG, GnRH in associazione o meno con hMG) non è ritenuta efficace per il criptorchidismo e comporta un elevato rischio di recidiva.

 

L’intervento chirurgico rappresenta dunque il trattamento ideale e ha mostrato di ottenere un risultato positivo definitivo in più del 95% dei casi, con una bassa incidenza (1%) di complicanze.

 

 

Fonti:

Ricerche degli utenti

  • Ischemia

    L’ischemia consiste nel mancato apporto di sangue a un tessuto, che genera un insufficiente apporto di ossigeno.

  • Ischemia

    L’ischemia consiste nel mancato apporto di sangue a un tessuto, che genera un insufficiente apporto di ossigeno.

  • Arteriosclerosi

    L’arteriosclerosi è una malattia cronica e progressiva a carico delle arterie, che diventano sempre meno elastiche e più rigide.

  • Arteriosclerosi

    L’arteriosclerosi è una malattia cronica e progressiva a carico delle arterie, che diventano sempre meno elastiche e più rigide.

  • Varicocele

    Il varicocele è una patologia varicosa caratterizzata da dilatazione e incontinenza delle vene testicolari che drenano il sangue dai testicoli.

  • Cistocele (Prolasso della vescica)

    Il cistocele è un prolasso della vescica determinato da indebolimento dei tessuti di supporto per cui la vescica protrude all’interno della parete della vagina.

  • Esofago di Barrett (Metaplasia di Barrett)

    L’esofago di Barrett, o Metaplasia di Barrett, è una condizione che insorge a causa del reflusso gastroesofageo e predispone al tumore dell’esofago.

Informati: la salute con Ihealthyou

In Ihealthyou crediamo nella forza della condivisione e delle comunità e per questo motivo abbiamo pensato ad uno spazio che possa raccogliere persone interessate a informarsi, incontrarsi e ad abbracciare uno stile di vita consapevole sui temi della prevenzione e della cura della salute. Entra a far parte anche tu della nostra community su Facebook!



Entra nella community

Iscriviti alla newsletter di Ihealthyou:
scopri come prenderti cura della tua salute!