Emicolectomia

Illustrazione 3d di un intestino per descrivere la polipectomia 

 

La emicolectomia è una procedura chirurgica che consiste nella rimozione di una parte del colon, organo che fa parte dell’intestino, una porzione dell’apparato digerente. L’intestino è un organo essenziale poiché ha lo scopo  di assorbire acqua, sali e nutrienti e il colon è la porzione di intestino deputata principalmente all’assorbimento di acqua e sali, piuttosto che di nutrienti, e anatomicamente può essere suddiviso in colon destro e colon sinistro.

 

L'emicolectomia, generalmente, si rende necessaria e viene eseguita per trattare il cancro al colon. A seconda di dove colpisce la malattia, si opta se eseguire una emicolectomia destra (nel caso di cancro all’appendice, al cieco, al colon ascendente, alla fessura colica destra e al segmento del colon trasverso detto prossimale), oppure una emicolectomia sinistra (nel caso di cancro al colon discendente o al sigma – la porzione più vicina al retto).

 

 

Come si esegue l’emicolectomia

A seconda delle condizioni del paziente, la emicolectomia può essere effettuata con due diversi approcci:

  • chirurgia a “cielo aperto”, mediante cioè un intervento chirurgico in cui viene effettuata una singola incisione sull’addome e il chirurgo accede all’intestino dall’esterno. Attualmente è usata molto poco;
  • chirurgia mininvasiva (laparoscopia), procedura molto meno invasiva in cui il chirurgo effettua delle piccole incisioni sull’addome, in cui vengono inseriti strumenti chirurgici speciali per accedere alla cavità addominale. È la procedura più utilizzata;

 

L’intervento di emicolectomia viene eseguito in anestesia generale. Nell’emicolectomia destra, una volta che il chirurgo accede all’intestino, rescinde gli ultimi 15-20 cm di ileo e del colon, fino alla parte destra del colon trasverso. Affinché l’intestino continui a funzionare anche dopo l’intervento, viene realizzato un collegamento tra le due sezioni di ileo e colon rimanenti, detta anastomosi.

 

Nell’emicolectomia sinistra invece viene effettuata una resezione del tratto distale del colon trasverso, del sigma e del colon discendente.  Anche in questo caso viene realizzata un’anastomosi, tra colon e retto. A volte per assicurare una completa guarigione viene realizzata una stomia temporanea, che consiste in un’apertura chirurgica dell'addome e la raccolta delle feci in una sacca esterna, in modo da evitare infezioni.

 

 

 

 

 

 

A cosa serve l’emicolectomia

L’indicazione più comune dell’emicolectomia è il tumore del colon-retto, che consiste in una proliferazione incontrollata e maligna delle cellule del colon e del retto. Le altre condizioni in cui può essere eseguita questa procedura comprendono:

  • malattia infiammatoria intestinale;
  • perforazione o ostruzione dell’intestino;
  • polipo del colon con alto potenziale maligno;
  • diverticolite;
  • appendicite complicata che coinvolge la base dell'appendice o del cieco;
  • colite ischemica;
  • traumi all’intestino.

 

 

Operazione chirurgica di rimozione di tumore del colon tramite emicolectomia

 

 

Rischi e complicanze dell’emicolectomia

In base al tipo di emicolectomia praticata diverse solo i rischi e le complicanze associate. Quelle più comuni sono:

  • perdita anastomotica, una delle complicanze più gravi: si verifica quando il collegamento realizzato tra le porzioni rimaste dell’intestino non guarisce correttamente, e si verificano delle perdite di materiale fecale, che possono portare a infezioni anche mortali;
  • danni all’apparato urinario;
  • emorragie.

 

Per saperne di più sulle patologie per le quali è utilizzata, consultare le schede sulle neoplasie, sull’ischemia e sull’appendicite.

 

 

Fonti

In sintesi

La emicolectomia è una procedura chirurgica che consiste nella rimozione di una parte del colon, soprattutto in caso di tumore al colon-retto.

Esami correlati
Terapie correlate

Strutture in evidenza

Tutte le strutture     Contattaci

Ricerche degli utenti

  • Palloncino intragastrico (BIB)

    Il palloncino intragastrico è un dispositivo che viene riempito e posizionato nello stomaco per indurre sensazioni di sazietà e facilitare la perdita di peso.

  • Epilessia

    L’epilessia è una malattia in cui un’attività cerebrale abnorme causa convulsioni, anomalie comportamentali o sensoriali e a volte perdita di coscienza.

  • Glioma

    Un glioma è un tumore cerebrale che ha origine dalle cellule cerebrali della "neuroglia" che può presentarsi sotto forme, aggressività e malignità variabili.

  • Ipertiroidismo

    L’ipertiroidismo, l’eccessiva produzione di ormoni tiroidei, può causare disturbi gravi, e viene trattato mediante farmaci o eliminazione del tessuto tiroideo.

  • Leucemia

    La leucemia è un tumore determinato dalla trasformazione maligna delle cellule staminali da cui derivano le cellule del sangue.

Informati: la salute con Ihealthyou

In Ihealthyou crediamo nella forza della condivisione e delle comunità e per questo motivo abbiamo pensato ad uno spazio che possa raccogliere persone interessate a informarsi, incontrarsi e ad abbracciare uno stile di vita consapevole sui temi della prevenzione e della cura della salute. Entra a far parte anche tu della nostra community su Facebook!



Entra nella community

Iscriviti alla newsletter di Ihealthyou:
scopri come prenderti cura della tua salute!