Dizionario della salute

Cerca
TUTTI|a|b|c|d|e|f|g|h|i|l|m|n|o|p|q|r|s|t|u|v|z|
PatologieTrattamentiEsami diagnostici
  • Prostatite

    Per prostatite si intende l’infiammazione della ghiandola prostatica. Non è connessa all’ingrossamento anomalo della prostata né a neoplasie.

  • Protesi dell'anca

    La protesi dell’anca, detta anche artroplastica o artroprotesi dell'anca, consente di rimuovere il dolore e le limitazioni di movimento provocate dalla degenerazione dell’articolazione.

  • Prurito

    Il prurito è una sensazione di fastidio sulla pelle che può essere causata da fattori di molteplice natura, nonché sintomo di patologie anche gravi.

  • Pseudomixoma

    Lo pseudomixoma peritonei è una condizione rara caratterizzata dall’accumulo di quantità abnormi di una sostanza gelatinosa nell’addome.

  • Psicosi

    La psicosi è una condizione di alterazione mentale, che può essere sintomo di una malattia psichiatrica o una conseguenza di altri problemi medici.

  • Psoriasi

    La psoriasi è una malattia cronica della pelle con placche rosse desquamanti. Ha cause autoimmuni e genetica, con trattamenti per gestire sintomi.

  • Pulsossimetria

    La pulsossimetria è una tecnica rapida e non invasiva che fornisce informazioni sul livello di ossigenazione del sangue.

  • Quadrantectomia

    È l’intervento chirurgico eseguito per la rimozione radicale del carcinoma della mammella e comporta l’asportazione di un solo quadrante mammario.

  • Radioembolizzazione

    La radioembolizzazione (detta TARE o SIRT) è un trattamento per il tumore del fegato che usa microsfere radioattive per colpire selettivamente il tumore.

  • Radiografia (RX)

    La radiografia è un esame diagnostico di imaging che consente di ottenere un’immagine dei tessuti interni grazie ai raggi X.

  • Radioterapia

    La radioterapia è una terapia medica utilizza le radiazioni ionizzanti per il trattamento dei tumori.

  • RAST test (Test di radioallergoassorbimento)

    Il RAST test, eseguito su un campione di sangue, serve a valutare se un paziente è sensibile a una sostanza in grado di provocare allergia.

  • Articoli in evidenza